P.M.T.+F.A.A.+ Q.S.P.

  • Trasmutazione piramidale delle Memorie
  • Fuoco Asse Attivazione
  • Soluzione quantica della personalità
  • Acqua Diamante

Transmutazione Piramidale delle Memorie ( P.M.T.)

La P.M.T. è una tecnologia quantica viva ideata da Joel Ducatillon, l’inventore dell’ Acqua Diamante. Come l’Acqua Diamante anche la P.M.T. (Transmutazione della scala Piramidale delle Memorie) è uno strumento della quinta dimensione, ideato per permettere l’accelerazione del processo di crescita e trasformazione personale. Questa tecnologia quantica utilizza biofrequenze e trasmuta corso di una seduta di 40 minuti circa, con una pausa di 21 giorni prima della seduta successiva (il tempo necessario affinchè il corpo termini il lavoro interiore), la P.M.T. trasporta i corpi energetici verso un’ ottavo di vibrazioni superiore.

Attraverso 5 codificatori (encoder) di vetro contenenti una spirale di luce (formata da più di 18’200 codici) viene attivato una doppia piramide di luce attorno alla persona che sta comodamente seduta. All’ interno di queste due piramidi, che attivano il corpo di luce, il DNA e le cellule cominciano a rilasciare le memorie che desiderano trasmutare. L’operatore, con un altro codificatore (encoder DNA 850), percorre tutto il perimetro (che è lo spettro elettromagnetico emesso dal DNA) delle piramidi, ripulendo le memorie rilaschiate e permettendone cosi la trasmutazione (eliminazione dei blocchi mentali ed emozionali).

Essendo una tecnologia della quinta dimensione (e non una terapia), né l’operatore, né la persona può interferire in alcun modo nella scelta delle memorie da trasmutare: è un processo scelto dall’ anima della persona che richiede la seduta. La P.M.T. è un metodo efficace e privo di rischi dovuti ad eventuali interferenze d’ogni genere. Gli effetti della P.M.T. diventano evidenti nella vita quotidiana dal momento che queste memorie, molto numerose, sono responsabili di tutti i disturbi relazionali, finanziari, professionali, ecc. che sperimentiamo, come anche un tipo particolare di memorie che è presente in grande quantità provoca cose gravi, catastrofi e malattie importanti, quindi rimuovendo i blocchi interiori smettiamo di andare incontro verso persone e situazioni che ci procurano le sofferenze e che ci ostacolano il cammino, diventando più puliti vibriamo ad una frequenza più elevata e le persone attorno a noi se ne accorgono, quindi cominciano a rispondere in modo diverso, con più armonia e autonomia. Si consigliano 7 sedute di P.M.T. per iniziare a sgrossare l’insieme dei blocchi che le memorie creano (pari a 5 anni di duro lavoro e presa di coscienza su se stessi), per poi ricevere da 1 a 3 sedute nei momenti difficili, per risolvere una situazione e per continuare ad attrarre a noi sempre solo il meglio.
La P.M.T. è una tecnologia innovativa che scansione e ricodifica in maniera corretta il DNA, per realizzare il nostro destino in questa vita.

Fuoco Asse Attivazione ( F.A.A. )

Ecco una scoperta che segue la P.M.T. senza peraltro sostituirla. Gli encoder DNA 850 hanno ricevuto ad oggi 2.172 codici supplementari, il che ha permesso di rendere manifesta questa nuova applicazione.
Nel Fuoco Asse Attivazione l’encoder non si comporta più come un
ricettore – “trasmutatore” ma come un’emittente di raggi luminosi della 5^ dimensione, che penetrano il corpo fisico nella struttura ossea, utilizzando i corpi energetici come vettori.
Ciò permette al corpo fisico di sbarazzarsi progressivamente delle resistenze che si oppongono al disegno dell’Anima e dell’Io-Superiore.
Una serie di anelli di energie scende, avvolgendo la persona seduta sulla sedia e la sua aura diviene molto densa, come compressa in una specie di cilindro (come durante la P.M.T., la doppia piramide è sempre presente).

La F.A.A. si fa dopo aver fatto un ciclo di 7 sedute P.M.T.

Soluzione Quantica della personalità ( Q.S.P. )

da Joël Ducatillon,
una tecnologia della 5^ dimensione
al servizio dell’Umanità del Terzo Millennio

La QSP lavora sulle geometrie deformate e corrotte della personalità. Fa seguito al lavoro della PMT.

Così come l’anima fornisce le memorie allo scopo di trasmutarle durante la seduta di PMT, la QSP corregge ed eventualmente cancella gli schemi deteriorati che costituiscono la personalità, ossia le impronte ereditate dai nostri antenati e ancora presenti nella nostra carne.

Si tratta di un lavoro opposto e complementare a quello della trasmutazione delle memorie dell’anima. Si comprende allora perché non bisognerebbe dare delle sedute di QSP a coloro che non hanno ancora trasformato nulla per mezzo della trasmutazione (PMT). Ne seguirebbero certamente momenti difficili e dolorosi che si potrebbero evitare. Perché questo lavoro è necessario per coloro che vogliono crescere verso la nuova coscienza?
Abbiamo constatato che alcune persone continuano a non vedere dei cambiamenti dopo un gran numero di sedute di PMT, e in particolare ci sono due motivi essenziali per questo fatto: 

a) Le persone vengono per ricevere delle sedute nella speranza egoistica di essere guarite, di veder accadere nella loro vita cose piacevoli, senza per altro guardare in se stesse le memorie che bloccano i cambiamenti desiderati. A volte anche l’operatore non si prende il tempo per indicare il meccanismo da integrare per poter prendere coscienza, accettare, accogliere queste parti di noi finora sconosciute.

b) Un certo numero di anime sceglie dei veicoli il cui programma corrisponde maggiormente a ciò che esse hanno previsto di compiere, ma è molto difficile trovare un veicolo d’incarnazione che presenti esattamente gli stessi codici, quindi succede che alcuni meccanismi della personalità non corrispondono esattamente alle memorie dell’anima. In una seduta di PMT l’anima può dare soltanto le memorie che possiede, ma non può esprimere le memorie-impronta dell’eredità robotica della personalità.
Questo spiega il fatto
che non si riescano a cambiare alcuni schemi di comportamento importanti con la trasmutazione delle memorie dell’anima, quindi con la PMT.
Questo ci conduce irrimediabilmente verso la Quantum Solution Personality.  

LO STRUMENTO E IL SUO UTILIZZO

Una piastra di Shungite codificata di 10×10 cm, un bastoncino di cristallo di rocca non codificato, un supporto per la piastra.

In questo processo, la piastra è stata codificata per essere in connessione con un “server centrale” di un’altra dimensione. Diventa quindi come lo schermo di un computer formattato da un “Windows stellare”. Durante la seduta, il programma personale della persona che riceve s’inscrive su questo schermo e oltre, fino a una distanza di circa 20-30 cm. Da quel momento l’operatore, servendosi del bastoncino di cristallo di rocca (il mouse), inizia a cercare le zone attorno alla piastra, al di là dei quattro lati, ma anche di fronte a quest’ultima.
E’ inoltre opportuno far muovere il cristallo molto vicino alla piastra, come se
scrivesse qualcosa.
La persona che riceve può essere seduta su di una poltrona comoda e non
per forza vicino allo strumento (eccetto ovviamente il caso in cui faccia una seduta a se stessa).

Occorre agire molto lentamente e con concentrazione.
Una seduta di QSP dura circa 20-30 minuti, ma si possono fare sedute più frequenti e più brevi se si sente troppa stanchezza dopo la seduta.

Per il momento penso che vada bene una seduta a settimana, ma occorre adattare la frequenza in base alle persone e al proprio sentire. Si possono anche fare sedute a distanza e farle a se stessi, anche dopo una PMT.

Non ci sarà nessuna formazione per questo lavoro, ognuno dovrà sviluppare il suo modo di fare e, come sempre, i risultati dipenderanno dalla coscienza dell’operatore in relazione con la persona.

E’ bene posare la piastra sul bordo di un tavolo o d’una scrivania, per poter lavorare anche al di sotto di essa.

La persona che riceve può esprimere un’intenzione, ma non è obbligatorio.



TRANSMUTAZIONE PIRAMIDALE DELLE MEMORIE

€60

FUOCO ASSE ATTIVAZIONE

€50

SOLUZIONE QUANTICA DELLA PERSONALITÁ

€30

Una guarigione spirituale/energetica serve per attivare il potere di autoguarigione. La visita da un medico o medico naturalista, come anche l`assunzione delle medicine non vengono sostituiti, ma completati. Non sono un Medico, non faccio diagnosi e non prometto guarigioni. Il cliente assume la piena responsabilità per le proprie azioni e le proprie decisioni, prima, durante e dopo il trattamento.

Tatjana Fanticelli